Non significa però  che sostituisce la mamma nelle sue funzioni primarie con il neonato, ma che la sostiene dove  non ha esperienza, ad esempio nell’allattamento, suggerendo le posizioni per evitare ragadi.