PUERPERIO

Il puerperio è un periodo di adattamento alla nuova vita sia per la mamma che per il bambino, ed è a tutt’oggi sottovalutato.

Quante future mamme pensano al puerperio? Quante pensano all’importanza e alla delicatezza di questo periodo?
E soprattutto, che cosa è il puerperio? E’ davvero così importante, così significativo per mamma e neonato?

Puerperio: l’inizio

Ecco superata la gravidanza, a volte buona, ottima, alcune dicono: non mi sono accorta di nulla, ho lavorato fino ad una settimana prima del parto; altre invece con tutti gli annessi e connessi: nausee, vomito al mattino per i primi tre mesi, se si è fortunate, oppure se lo si è meno per più tempo, magari accompagnate da forte reflusso specie nell’ultimo periodo.

Corsi di accompagnamento alla nascita fatti con soddisfazione, preparazione attenta a tutto ciò che può essere di aiuto alla gravidanza, al travaglio ed al parto.

E poi?……

Puerperio: il significato

Il puerperio ha il significato di essere un periodo di adattamento alla nuova vita sia per la mamma che per il bambino, ed è a tutt’oggi sottovalutato.

Il puerperio ha una durata di circa quaranta giorni, in cui da un punto di vista fisico il corpo riprende le sue forme da cui era partito, la spina dorsale riacquista la sua curvatura, essendo cambiata molto in gravidanza, ma anche l’utero riacquista la sua forma originale, come tutto il resto del corpo che aveva effettuato delle modificazioni per accogliere il bimbo in qualche modo si riattiva per affrontare un’altra fase, quella appunto del puerperio e dell’ allattamento.

Guardando però ogni aspetto di questa fase, non possiamo reputare meno importante l’aspetto psicologico ed emotivo della mamma.

Il rientro a casa

Uscire di casa come coppia e rientrarvi come famiglia è uno sconvolgimento unico e totale e non si ha la percezione di questo cambiamento fintanto che lo si attraversa.

La gioia è tanta, ma anche lo scombussolamento ormonale e la stanchezza si fanno sentire, ed un grande senso di responsabilità’.

La neo mamma sente che quel piccolo esserino dipende interamente da lei e dal suo modo di agire ed il desiderio di fare il meglio prevale su ogni cosa.

Appena nato, inizio del puerperio

Si pensa che il periodo più faticoso sia superato: la gravidanza, il travaglio, cosa pensi che sia una volta nato il piccolo, ma non è così.

Anche con le migliori intenzioni e la migliore delle predisposizioni ci si rende conto a proprie spese che non è esattamente così.

La stanchezza, la mancanza di sonno riescono a sconvolgere ogni cosa ed allora insorge il senso di inadeguatezza, insorgono i dubbi: perché le altre mamme ce l’hanno fatta ed io no? Allora non sono una brava mamma? ma essere mamma non è la cosa più naturale del mondo?

La risposta è semplice:

Sì, sei una brava mamma.

Sei la mamma migliore per il tuo, o i tuoi, neonati, ma il periodo del puerperio è un periodo impegnativo per viverlo da sola.

C’è la necessità di condividerlo con una persona esperta che sappia per esperienza come affiancare te ed il tuo bambino.

il puerperio per mamma e neonato

L’affiancamento di una persona esperta è l’unico modo per vivere serenamente il puerperio.

Come si faceva prima?

Tanti anni fa tutto questo era impensabile, le famiglie vivevano insieme, c’erano le mamme, le zie ed un esercito di donne che ruotavano intorno alle puerpere, che si occupavano di lei e del suo neonato, rimanevano al letto proprio durante quel periodo e non ci si occupavano di altro.

La solitudine

Oggi molto spesso le mamme al rientro a casa le aspetta la solitudine e superata la prima settimana anche il lavoro, specie le mamme manager o le libere professioniste.

Una persona esperta

L’ Affiancamento di una persona esperta rimane per cui l’unico modo per vivere serenamente questo periodo.

Sostegno e non sostituzione

Non significa però  che sostituisce la mamma nelle sue funzioni primarie con il neonato, ma che la sostiene dove  non ha esperienza, ad esempio nell’allattamento, suggerendo le posizioni per evitare ragadi.

Comprendere il neonato

O cercando di aiutare la mamma a comprendere meglio il neonato quando ha dei piccoli dolorini, o ha bisogno di fare un ruttino.

Pianto del neonato

O ancora se il pianto del neonato ha per causa un bisogno di riposare non compreso appieno, che determinerà una difficolta proprio nel addormentarsi, confuso alle volte con un bisogno di mangiare.

Insomma un supporto alla maternità ed a questo periodo di fragilità: il puerperio.

Il bello della mia professione

Seguire le future mamme durante il puerperio è la mia professione,

e gli apprezzamenti ottenuti sono un grande stimolo a proseguire il cammino iniziato molti anni fa,

insieme alla possibilità di offrire consigli a future mamme in attesa.

Chi sono

Virginia Mereu - Sostegno durante il puerperio
Virginia Mereu
  • Assistente per Comunità Infantili Montessori,

  • Educatrice Perinatale,

  • Insegnante A.I.M.I. per il massaggio infantile,

  • Esperienza nel sostegno a mamma e neonato durante il puerperio da oltre trent’anni.

Per contattarmi

Informazioni di contatto

Telefono:
+39 3471267734

Email:
info@puerperio.eu

Inviami un messaggio

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio